Bandi e Finanziamenti per il comparto turistico in italia

Finanziamenti a fondo perduto e agevolazioni per strutture ricettive e attività del settore turistico imprenditoriale.

Diverse opportunità in ogni regione, al momento sono attivi i seguenti progetti:

 

Custodiamo il turismo

La Regione Puglia ha prorogato fino al 15 febbraio 2021 il termine per la presentazione delle domande per l’ avviso “Custodiamo il Turismo in Puglia”: questo bando prevede, in favore delle micro, piccole e medie imprese pugliesi, aiuti in forma di sovvenzione diretta.

L’ avviso introduce due novità: l’estensione dei Codici Ateco e l’abbassamento della soglia di riduzione del fatturato al 30%.

Scarica bando e modulistica

“RISTORO LAZIO IRAP” è un avviso per erogare un contributo a fondo perduto, a favore delle micro, piccole e medie imprese e liberi professionisti titolari di partita I.V.A. della Regione Lazio, che patiscono l’arrivo e gli effetti del Coronavirus, con lo scopo di rispondere celermente ed efficacemente ai fabbisogni di liquidità, di cui questi soggetti hanno bisogno.

L’importo massimo dell’aiuto concesso per singola impresa è di 800.000 €. L’aiuto economico arriverà agli aventi diritto non oltre il 30 Giugno 2021.

Tutti i soggetti interessati dovranno predisporre e presentare  la domanda esclusivamente online, tramite lo sportello telematico, fino alle ore 10.00 del giorno 08/02/2021 o fino ad esaurimento risorse.

Scarica il manuale per compilare la domanda del Decreto Ristoro

Punto Impresa Digitale è lo strumento attraverso il quale si intende aiutare le imprese del settore turistico a transitare verso il digitale.

La Camera di Commercio di Salerno ha avviato un intervento per la digitalizzazione delle imprese turistiche del proprio territorio. Tramite lo stanziamento di contributi destinati alle micro, piccole e medie imprese, si intende favorire la digitalizzazione del settore turistico.

Le imprese della filiera turistica che possono accedere a questa opportunità, sono quelle che hanno sede legale e operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Salerno. Devono, inoltre, aver registrato un calo del fatturato pari ad almeno il 30%, nel periodo compreso nei primi 9 mesi del 2020.

Il contributo consiste in voucher a copertura del 100% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 3.500 €, ma l’iniziativa prevede di più. Per le imprese provviste di rating di legalità, è prevista una premialità di 250 €, nei limiti del 100% delle già menzionate spese ammissibili e nel rispetto dei massimali de minimis.

Le spese ammissibili sono quelle relative all’acquisto di beni e servizi strumentali, compresi dispositivi e spese di connessione per l’acquisizione delle tecnologie oggetto del voucher.

Tutti i soggetti interessati possono presentare richiesta per l’ottenimento del voucher a partire dalle ore 8:00 del 21/12/2020 fino ad esaurimento dei fondi.

Clicca qui per leggere il bando e scaricare la modulistica

La manifestazione di interesse del comune di Lettomanopello nasce con lo scopo di dare nuova vita al piccolo borgo senza alterarne il retaggio culturale. Con l’avviso, si intende coinvolgere privati, proprietari di alloggi e/o di unità abitative. L’iniziativa, oltre a valorizzare il centro storico del comune abruzzese, ha lo scopo di mettere in gioco le risorse locali, sia in termini di risorse umane sia in termini di risorse materiali.

Per partecipare, l’interessato deve scaricare lo schema di avviso di manifestazione di intesse (Allegato A) e la relativa domanda di partecipazione (Allegato B). La scadenza per consegnare la modulistica è il 15 Febbraio presso l’ufficio protocollo, o tramite mail a: ufficio.protocollo@lettomoppello.eu o tramite pec a: comune.lettomanoppello@pec.it.

Scarica la modulistica

Resto al sud è una valida opportunità per aprire e sviluppare un proprio business. Per presentare la propria idea progettuale, è sufficiente avere un’età compresa tra 18 e 55 anni (in precedenza il limite massino era fissato a 35 anni). È, inoltre, necessario risiedere al sud o avere intenzione di trasferire la propria residenza in una di queste regioni, in caso di ammissione al contributo. Le regioni interessante sono: Abruzzo, Basilicata, Molise, Puglia, Calabria, Campania, Sicilia e Sardegna, comprese anche le regioni del centro Italia Lazio, Marche e Umbria.

Molte sono le imprese finanziabili e in diversi settori, ma quelle del comparto turistico sono: affittacamere, b&b, residence, albergo, agriturismo camping, villaggio turistico, agenzia di viaggi, tour operator.

Questo bando è sempre aperto, fino ad esaurimento dei fondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *