AGGE fa rete con le Associazioni della Regione Campania

L’associazione AGGE con la collaborazione del referente Regionale della Campania, Erminio Russomando, prende parte all’incontro con l’ Assessore Regionale al Turismo.

 

Il 18 Marzo viene identificato un aggiornamento sulla normativa regionale dei Bed and Breakfast, ci si dirige verso uno degli obiettivi preposti per l’anno 2021.

 

Cosa riguarderà la proposta dell’adeguamento normativo? 

 

 

 

Lo comunica attraverso una nota del 22 Aprile l’Assessore al Turismo Felice Casucci: “l’intento è la riformulazione del comma 1 dell’articolo 1 della legge regionale n.5/2001 in merito all’attività di Bed and Breakfast”.

 

La normativa definirà:

 

  1. l’attività svolta in forma non imprenditoriale: con carattere non professionale, ad integrazione del reddito familiare;
  2. l’attività svolta in forma imprenditoriale: con carattere professionale, previa iscrizione al registro delle imprese del titolare componente del nucleo familiare.

 

Nella stessa nota l’assessore al Turismo esprime l’interesse di differire ad eventuali proposte di altre associazioni che desiderano sottovalutare l’indole familiare del Bed and Breakfast. Tipico è il momento della colazione senza l’osservanza dell’HACCP oppure la proposta di degustazione dei cibi locali, preparati da terze parti senza una garanzia di HACCP.

Rilevante sarà la discussione della proposta durante il Consiglio Regionale.

Il ruolo di AGGE, si rafforza grazie alla rete attiva con le associazioni locali, quali  APABB, ASTAR, ECSTRA, HOST ITALIA sez. NAPOLI e VIVERE VIETRI SUL MARE. Enti sempre attivi sul territorio Campano,con l’obiettivo principale di proporre un documento unico. Ciò avvalora ancora di più la nostra proposta rispetto a quella di altre associazioni.

 

Questo è solo l’inizio, l’obiettivo sarà di approfondire e definire altri temi durante i Tavoli futuri.

 

Aggiornamenti relativi alle attività svolte saranno comunicati sul sito dell’associazione AGGE

 

Redatto da Luisa Antonelli